Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

World League. Setterosa alla Superfinal
Pubblicata il 19/04/2017
 
World League. Setterosa alla Superfinal
Stampa Fin
World League. Setterosa alla Superfinal
L'Ungheria prevale con merito, Avezzano vince la partita della solidarietà. Nella piscina comunale Unipol BluStadium Centro Italia Nuoto oltre 1200 spettatori salutano il Setterosa che torna in città con l'argento olimpico al collo. Nella sesta ed ultima partita del preliminare di World League l'Ungheria, campione d'Europa in carica, supera 12-10 l'Italia. Entrambe si qualificano alla Superfinal del 6-11 giugno a Shanghai; le magiare di Attila Biro come prime del girone B, le azzurre di Fabio Conti come migliore seconda (per differenza reti) dei due gironi europei. Nel gruppo A si qualifica la Russia che batte 20-11 la Grecia ad Astrakhan nella partita decisiva.

Il commento del commissario tecnico Fabio Conti. “Non è stata sicuramente la nostra migliore partita della stagione sotto il profilo del gioco. Diversi errori di precisione nelle conclusioni e poco dinamismo. Non abbiamo fatto tutte le cose che avevamo preparato. Ciò nonostante rimaniamo attaccati alla partita fino alla fine ed abbiamo l’occasione di poterla pareggiare. Questo vuol dire che, nonostante il momento poco brillante, riusciamo a giocarcela anche con squadre che stanno meglio di noi dal punto di vista fisico e più avanti nella preparazione. Assenze da ambo le parti non hanno cambiato molto i valori in acqua. Non è questo che ci preoccupa al momento. Ci interessa, invece, guardare avanti e proiettarci a maggio nell’ultima fase della preparazione ai mondiali di Budapest, passando per la Superfinal a Shanghai. Voglio fare un plauso al pubblico di Avezzano che ancora una volta ha risposto alla grande, a tutti coloro i quali hanno lavorato all’organizzazione di questo evento. Con il Settebello e il Setterosa si fa sempre centro”.

La partita. Il primo gol è di Gurisatti dopo 68 secondi di gioco, la prima superiorità numerica è azzurra ma la conclusione di Queirolo si stampa sulla traversa e le prime parate importanti sono quelle di Gorlero: su Szilagyi a tu per tu e su Czigani in fase di inferiorità. L’Italia parte con l’handicap e chiude il primo tempo sotto 2-3 e metà gara 4-6. Nel primo tempo Garibotti e Gragnolati replicano alle ungheresi che trovano il terzo vantaggio in tre secondi, dopo aver chiamato il timeout; nella ripresa sono Aiello (che realizza il gol del 3-3) e Garibotti a rispondere alla tripletta di Bujka. Nel terzo periodo l’Ungheria raggiunge il massimo vantaggio (6-10) e la partita sembra già chiusa. Poi un quarto tempo che non ti aspetti, che soltanto il miglior Setterosa è capace di regalare ai propri tifosi. Aiello dal centro suona la carica dopo 26 secondi, Szucs crede di rispedire indietro le calottine bianche con il gol del nuovo +4 ma Dario (schiacciata) e Queirolo (doppietta) segnano il -1 quando il tabellone indica che ci sono ancora 2’34” da giocare e la remuntada sembra possibile. Il capitano ha la palla buona per pareggiare ma la sua conclusione finisce alta. C’è ancora l’ultimo minuto ma la controfuga di Szilagyi chiude, questa volta definitivamente, il match. Italia poco incisiva in fase di superiorità (2/9) ma generosa e concetrata fino alla fine.

Tabellino e play by play

Ingresso libero e donazioni spontanee. Il legame che si è sviluppato tra i pazienti pediatrici del Policlinico Gemelli e il Setterosa è particolarmente forte. Il 28 luglio scorso, pochi giorni prima della partenza per Rio de Janeiro, le azzurre guidate dal commissario tecnico Fabio Conti hanno trascorso la giornata insieme ai bambini dei reparti pediatrici del Gemelli, ai loro familiari e al personale sanitario. Si sono scambiati gli auguri e la promessa di tornare con la medaglia al collo.
Le donazioni dei tifosi che hanno seguito la partita ad Avezzano contribuiranno in particolare a sviluppare il servizio di Neuropsicologia e psicologia clinica del Gemelli, impegnato a curare bambini con disturbi dell’apprendimento e disordini di linguaggio, nonché bambini affetti da epilessia; i fondi raccolti serviranno anche a dare supporto alle famiglie di bambini colpiti da neoplasie cerebrali.

Coreografie e spettacoli di danza e nuoto sincronizzato. Nell'ambito della manifestazione si sono svolte le esibizioni delle allieve della scuola di danza Show Dance di Celano e della squadra di nuoto sincronizzato NC Civitavecchia allenata da Susanna De Angelis, Giorgio Minisini, Eleonora Cordeschi e Ilaria Bruno. Le atlete, categoria juniores, sono Veronica Benedetti, Ambra Ciardiello, Alessia Persichini, Livia Giurin, Valentina Albani, Francesca Paolillo, Morgana Quercioli e Gaia Franceshini.

Calendario gironi europei e risultati della fase preliminare
Gruppo A: Russia 7, Olanda 7, Grecia 4
Gruppo B: Ungheria 11, Italia 7, Francia 0

1^ giornata – 29 novembre 2016
Grecia-Olanda 5-7 dtr
Francia-Ungheria 6-16

2^ giornata – 20 dicembre 2016
Olanda-Russia 12-15
Italia-Francia (anticipo 22 nov) 14-4

3^ giornata – 24 gennaio 2017
Grecia-Russia 8-7
Ungheria-Italia 13-11 dtr

4^ giornata – 21 febbraio 2017
Olanda-Grecia 10-9
Ungheria-Francia 15-4

5^ giornata – 28 marzo 2017
Russia-Olanda 13-15 dtr
Francia-Italia 5-16

6^ giornata – 18 aprile 2017
Russia-Grecia 20-11
Italia-Ungheria 10-12

Superfinal - Shanghai, 6-11 giugno 2017
Si qualificano le vincenti dei due gironi europei e la migliore seconda; le prime quattro squadre classificate del girone internazionale in programma a Davis, negli Stadi Uniti, dal 2 al 7 maggio, più la Cina in qualità di Paese ospitante. Le Nazioni impegnate in California sono Australia, Canada, Cina, Giappone. Kazakistan e USA.

Albo d’oro

2004 1.USA 2.HUN 3.ITA
2005 1.GRE 2.RUS 3.AUS
2006 1.USA 2.ITA 3.RUS
2007 1.USA 2.AUS 3.GRE
2008 1.RUS 2.USA 3.AUS
2009 1.USA 2.CAN 3.AUS
2010 1.USA 2.AUS 3.GRE
2011 1.USA 2.ITA 3.AUS
2012 1.USA 2.AUS 3.GRE
2013 1.CHN 2.RUS 3.USA
2014 1.USA 2.ITA 3.AUS
2015 1.USA 2.AUS 3.NED
2016 1.USA 2.ESP 3.AUS
Letture: 193

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »