Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

A1. Florentia colpo salvezza, ok Ortigia
Pubblicata il 10/03/2018
 A1. Florentia colpo salvezza, ok Ortigia
Stampa Fin
A1. Florentia colpo salvezza, ok Ortigia
Neanche il tempo di spegnere i riflettori dal turno infrasettimanale che la serie A1 maschile torna con la diciassettesima giornata, quarta di ritorno. Alle spalle della Pro Recco, in acqua alle 18.00 contro la RN Florentia, si confermano Sport Management e AN Brescia. Vittoria esterna per i lombardi che superano il Circolo Nautico Posillipo. I lombardi, sotto 2-1 in apertura, si portano sul +2 con Christian Presciutti, Nora e Janovic (4-2), controllano il ritorno dei partenopei (due volte sul -1) e allungano nel quarto tempo con Nora e Rizzo per il definitivo 7-4.
Dieci giocatori di movimento a segno, con le triplette di Di Somma, Blary e Drasovic, per la Banco Bpm Sport Management che passa 11-7 in casa della Lazio Nuoto. Biancocelesti avanti 3-1 con Vitale e in partita fino al 5-5. Lo strappo decisivo dei mastini a cavallo tra la fine del terzo e l'inizio del quarto tempo con due mini break: il primo firmato da Drasovic, Blary e Di Somma fissa il 14-10; il secondo da Di Somma e Gallo il 16-11.
Sale al quarto posto la CC Ortigia che batte agevolmente 13-8 la Bogliasco Bene. Match mai in discussione con i biancoverdi avanti 4-1 dopo otto minuti e 7-2 a metà del secondo parziale. I liguri non riescono mai a rimettersi in scia e i siciliani scappano definitivamente nel terzo quarto con Di Luciano e Napolitano (11-6).
Torna alla vittoria, dopo il ko nel turno infrasettimanale contro Brescia, la Canottieri Napoli che si impone 11-7 contro la Pallanuoto Trieste. L'equilibrio dura fino all'1-1 di Gogov a inizio di secondo quarto. Successivamente i giallorossi si portano sul 5-1 con i gol in sequenza di Borelli, Giorgetti e i due squilli di Campopiano; e sul determinante 8-2 con Giorgetti, che ne farà quattro, e Campopiano che invece grifferà una tripletta.
Un successo che mancava da tredici giornate per la Reale Mutua Torino 81 Iren che, grazie alle doppiette di Vuksanovic e Maffè, sconfigge l'Acquachiara Ati 2000 che resta ultima a zero punti. Con questi risultati Torino resta al tredicesimo posto con quattro punti in meno di Trieste, otto di Posillipo, nove di Bogliasco e tredici rispetto alla Florentia nona e prima squadra fuori dalla zona playout.

A1 maschile

18^ giornata - sabato 10 marzo

CC Napoli-Pallanuoto Trieste 11-7
Acquachiara Ati 2000-Reale Mutua Torino 81 Iren 4-7
CC Ortigia-Bogliasco Bene 13-8
Seleco Nuoto CT-RN Savona 10-9 - trasmessa live su Waterpolo Channel
Lazio Nuoto-Banco Bpm Sport Management 13-17
15.45 CN Posillipo-AN Brescia
Arbitri: D'Antoni e Ricciotti
18.00 Pro Recco-RN Florentia
Arbitri: Braghini e Paoletti

Classifica

A1 femminile. Tredicesimo turno, quarto di ritorno. Dopo il ko di sette giorni fa contro la SIS Roma, torna al successo la Plebiscito Padova che supera 11-6 la Bogliasco Bene, confermandosi al secondo posto nella regular season. Le liguri sbagliano due rigori nel primo tempo (Dufour colpisce il palo e Teani si supera su Rogondino) e le patavine si portano sul decisivo 5-0 con Dario, Sohi autrice di una quaterna, Casson, Queirolo e Gottardo, Da segnalare tra le campionesse d'Italia il ritorno in acqua, con gol, di Martina Savioli che ha svestito i panni della team manager per tornare a indossare la calottina numero 10.
Un guizzo di Bartolini a trentacinque secondi dalla fine consente alla RN Florentia di passare 5-4 in casa della Waterpolo Messina e di conquistare tre punti pesanti nella corsa per la salvezza diretta. Rimpianti per Messina avanti 3-1 a metà gara e 4-2 con Brown dopo quattro minuti del terzo tempo. Le gigliate ristabiliscono l'equilibrio con Bartolini e Giannetti (4-4); e poi nel finale mettono la freccia con la stessa Bartolini che trova il jolly forse più importante della stagione per le toscane; Florentia che resta all'ottavo posto a quota nove ma con sei punti di vantaggio dalle siciliane ultime e a meno uno da Cosenza settima.
In diretta su Waterpolo Channel dalle 16.30 L'Ekipe Orizzonte-SIS Roma remake della finale di Coppa Italia, disputata lo scorso 11 febbraio al Centro Federale di Ostia, e vinta 12-6 dalle etnee.

A1 femminile

13^ giornata - sabato 10 marzo 2018

Plebiscito PD-Bogliasco Bene 11-6
Kally NC Milano-Cosenza Pallanuoto 8-13
Waterpolo Messina-RN Florentia 4-5
L'Ekipe Orizzonte-SIS Roma 14-4 - trasmessa live su Waterpolo Channel
Arbitri: Colombo e Fusco

Classifica

Doppia diretta da Catania e festa doppia per i tifosi etnei. La piscina "Francesco Scuderi" è teatro di due sfide ravvicinate, entrambe trasmesse in diretta sul canale tematico Waterpolo Channel - con telecronaca di Ettore Miraglia e commento tecnico di Francesco Postiglione. Si comincia con la Seleco Catania che batte 10-9 il Savona nella diciassettesima giornata del campionato di A1 maschile e si prosegue con L'Ekipe Orizzonte che supera la SIS Roma 14-4 nel big match del tredicesimo turno del massimo torneo femminile. Due partite dalla diversa intensità.

Fisica, con scrontri al limite della regolarità e molte espulsioni quella tra la Seleco Catania e la Rari Nantes Savona. L'uscita dall'acqua di Giorgio Torrisi, espulso per fallo di brutalità al quarto minuto del scondo tempo, sul risultato di 3-3, sembra ambiare la partita in favore degli ospiti che possono sfruttare il rigore e i successivi quattro minuti di gioco in 6 contro 5. L'emergenza, invece, rinvigorisce i siciliani. Guimaraes con una doppietta porta Savona avanti 5-3, Catania limita il passivo, segna due gol importantisimi in questi quattro minuti, e arriva a metà gara sul -2 (5-7). Nel terzo tempo, tornata la parità in acqua, la squadra di Giuseppe Dato pareggia il conto con un break di 2-0 e il gol dell'8-8 di Privitera che replica a Luca Bianco, che aveva riportati avanti i liguri. Il quarto tempo si gioca con i giocatori contati (fuori per tre falli Luca Bianco, Ravina, Piombo e Milakovic nel Savona) e le ultime forze rimaste. Dopo tre minuti e mezzo Kacar riporta avanti Catania (9-8), a due dalla fine Divkovic chiude la partita (10-8) e soltanto nei secondi conclusivi Savona ritrova la via del gol con Damonte (l'ultimo lo aveva realizzato Luca Bianco alla metà del terzo).

Tutta un'altra partita quella tra L'Ekipe Orizzonte e la SIS Roma, dalla quale le catanesi escono ancora più forti e le romane ridimensionate. L'equlibrio dura poco: alla coppiatta iniziale di Garibotti e al gol di Palmieri alla prima superiorità (3-0), risondono Tabani e Piccozzi (3-2). E' un derby tra azzurre che Bianconi e ancora Garibotti indirizzano subito verso casa. Il 6-3 di Bianconi, capocannniere del campionato con 30 gol, segna già il solco in apertura di terzo tempo. Rovirosa Gual, capocanninere della Roma con 24 gol, si fa notare soltanto per il rigore realizzato al minuto 20'51" (8-4), dopodichè è una gara a senso unico. Garibotti ha il tempo per la manita, Palmieri realizza la tripletta, Lombardo si fa apprezzare per una palomba da posizone 4 e Bianconi (tre centri anche per lei) segna l'ultimo gol a 11 secondi dalla sirena, su tiro di rigore assegnato in seguito al fallo di brutalità commesso dalla spagnola Gual (una leggerezza che le costerà due turni di stop). Nel quarto tempo entrano i baby portieri: la 17enne Brandimarte al posto di Sparano e la 18enne Schillaci nella SIS al posto della campionessa olimpica Johnoson ne L'Ekipe.
Letture: 320

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »