Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

Il numéro "Speciale" di Sabato e pallanuoto per celebrare la meravigliosa vittoria del Settebello ai Mondiali
Pubblicata il 12/09/2019
 Editoriale
Doveva essere un anno “sabatico” per Sabato è pallanuoto,
dopo 33 lunghi anni di pubblicazione, con tanti sacrifici
supportati dalla passione per questo sport bellissimo. Poi, un
po’ di stanchezza che ci può anche stare…il proliferare delle
nuove tecnologie, con notizie meravigliosamente in tempo
reale, tanti siti dedicati alla Waterpolo, fra cui il nostro Portale
sempre attivo, ma soprattutto la crisi della carta stampata,
l’entusiasmo scemato anche causa del tempo che passa
inesorabilmente…gli scenari della pallanuoto nostrana, lontana
anni luce dai tempi della Scandone gremita, ma soprattutto la crisi e non solo tecnica….dei Circoli
storici della città che stentano a gestire e mantenere delle
squadre almeno competitive in serie A. Volevamo, riorganizzare
le idee e ripresentarci, con più freschezza, nell’anno delle
Olimpiadi del prossimo anno. Poi, così, come nel 2011, il colpo
di genio del Settebello che a Shangai colse un oro prestigioso
battendo la forte Serbia in finale, facendoci perdere una
scaramantica scommessa con il nostro caro Pierpaolo Capano,
“costringendoci” a dipingere su pannelli giganti, tutti i
protagonisti della storica impresa mondiale, ivi compreso il
tecnico Sandro Campagna finito in acqua al termine della
partita.
Quest’anno gli azzurri a sorpresa, e dopo 8 anni, si ripetono
alla grande e in un crescendo rossiniano vincono una
straordinaria medaglia d’oro a Gwuangju, battendo in scioltezza
la Spagna 10-5. Sfoderiamo di nuovo penne, pennette... e i
computer con entusiasmo per onorare una grande impresa
della nostra pallanuoto che ha fatto gioire nelle calde giornate
di luglio, milioni d’italiani davanti alla Tv, con le brillanti
telecronache di Dario Di Gennaro e Francesco Postiglione.
Non è stato difficile…poi sposare l’idea di confezionare questo
“Speciale”, anche per onorare giustamente la miracolosa
Universiade allestita in poco tempo, e finita brillantemente
con tanti impianti riqualificati e con la ciliegina della medaglia
d’oro nella pallanuoto maschile e l’argento in quella femminile
acclamati finalmente da 5000 spettatori in una Scandone linda
e bellissima. Eccezionali le gare di Atletica disputate nello
stadio San Paolo rinnovato e bellissimo con le splendide vittorie
nell’Atletica di Luminosa Bogliolo, Daisy Isaque, Simona Bruni
e Ayomide Folorunso. Da sottolineare il gran bel lavoro di
tutta l’organizzazione della 30° Universiade, dei dirigenti. dei
tecnici, dei tanti entusiasti volontari, degli atleti provenienti
da tutto il mondo che hanno potuto apprezzare la nostra
magnifica città, delle strutture messe a loro disposizione con
in testa la sede stupenda e preziosa del Cus Napoli, diretta
dal prof. Elio Cosentino e dal segretario Maurizio Pupo.
In questo numero oltre ai resoconti dei Mondiali che hanno
visto anche il nuoto azzurro sugli scudi con gli ori straordinari
di Federica Pellegrini, Simona Quadarella e Gregorio
Paltronieri con tanti giovani di belle speranze come la
tarantina Benedetta Pinato di soli 14 anni. argento nei 50
rana! Messaggi di congratulazioni sono arrivati dalle alte
cariche del Governo, al presidente della Fin, Paolo Barelli,
per le straordinarie imprese degli atleti azzurri.
A Tbilisi impresa della nazionale Under 17 che ha voluto
dedicare la propria vittoria al compianto allenatore Nando
Pesci che ci ha lasciato improvvisamente alla vigilia
della partenza per la manifestazione continentale. Una
brutta notizia che ci ha lasciato di ghiaccio e che lascia
un vuoto nel mondo della pallanuoto. Ricordiamo con
affetto il caro Nando da quando, con il suo fisico possente
e le sue movenze imperiose, scagliava missili dalla lunga
distanza nelle file della sua amata Lazio. Che peccato!
I Tricolori giovanili, gli scudetti di Recco e Orizzonte,
la Coppa Italia della Sis Roma e del Recco. L’Univesiade
fantastica nella regione Campania, il ricordo del
campionissimo Enzo D’Angelo con una’inedita e
interessante versione teatrale dell’attore Geremia
Longobardo, in scena al Play off di Lucrino il 10
settembre. La bella vittoria del Titolo Italiano Master del
Nuoto 2000, capitanata da Maurizio Marassi, la Waterpolo
spettacolo sull’Isola d’Ischia con tante formazioni nel
mare suggestivo sotto il mitico Castello aragonese.Le
belle prestazioni dei nuotatori delle Fiamme Oro Napoli
nel Nuoto di fondo. Completano questo numero i preziosi
e qualificati contributi dei bravi, Fabrizio Napoli (WPD),
Pasquale Di Mattia, Donatella Ferrigno, Michele Pariso,
Amedeo Finizio, l’Uff. stampa Fin e le splendide foto di
Giorgio Scala e Pierpaolo Capano, che hanno permesso
in un agosto…torrido e interminabile di confezionare a
tempo di record…questo numero “Speciale” di Sabato
è pallanuoto. che dedichiamo con piacere a tutti gli
appassionati, gli amici e a quanti amano lo sport.
Franco Di Meglio
Letture: 178

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »