Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

A2 M. Sabato di playoff e playout
Pubblicata il 11/06/2017
 A2 M. Sabato di playoff e playout
Stampa Fin
A2 M. Sabato di playoff e playout
Giocate le gare uno delle semifinali playoff e le finali playout della serie A2 maschile di pallanuoto (gara due mercoledì 14 giugno). La Roma Nuoto ha già chiuso la serie 2-0 contro il Promogest ed è in finale. Sia nella Fase Play Off che in quella Play Out si gioca con formula al meglio tre incontri; il primo e l’eventuale terzo incontro in casa della migliore classificata della Prima Fase. Ciascun incontro deve concludersi necessariamente con la vittoria di una delle due squadre, pertanto, in caso di parità, saranno effettuati i tiri di rigore fino a determinare il risultato finale. Seguono i tabellini.

SEMIFINALI PLAYOFF

GARA 2 - mercoledì 7 giugno

Quartu S. Elena,
Promogest-Roma Nuoto 6-13 (serie 0-2) Roma in finale

GARA 1 - sabato 10 giugno

Imperia,
RN Imperia 57 - Tgroup Arechi 10-12 dtr (8-8)

imperia


RN IMPERIA 57: Conti, Mensi, Ramone, Rocchi, Grossi, Tabbiani, Durante, Corio 2, Novara 1, Soma' 4, Rocchi, Cesini 1, Merano. All. Pisano.
TGROUP ARECHI: Busa', Luongo 2, Giordano, Esposito 2, Lobov 2, Esposito 1, Busa' 1, Iannicelli, De Rosa, Baldi, Massa, Ferrigno. All. Grieco
Arbitri: Bensaia e Ceccarelli
Note: parziali 4-2, 2-0, 1-2, 1-4. Spettatori 150 circa. Ammonito Grieco (all. Arechi) per proteste. Espulso Pisano (all. Imperia), per proteste. Uscito per limite di falli F. Rocchi (I) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Imperia 1/5, Arechi 0/11. Ai rigori: Massa (A) gol, Somà (I) gol, Mensi (A) gol, Corio (I) parato, Grossi (A) gol, Tabbani (I) palo, Esposito (A) gol, Novara (I) parato.

Partita dai due volti che sembrava già archiviata a metà gara in favore dei padroni di casa e che invece ha avuto un epilogo inaspettato. La RN Imperia, prima del girone Nord, parte forte e, sostenuta da una quaterna di Somà, chiude sul +4 al riposo lungo. iI salernitani di Gianni Grieco non sbandano e piano piano iniziano la risalita: dopo il 7-2 di Corio in apertura di terzo tempo, Luongo e Lobov suonano la riscossa accorciando sul -3 di fine quarto. Lo stesso difensore montenegrino a 30" dal termine aggancia definitivamente i liguri e porta le squadre alla lotteria dei rigori. Gli ospiti non sbagliano mai, mentre tre sono gli errori decisivi dei padroni di casa che ora dovranno sfoderare una grande prestazione esterna per allungare la serie a gara tre.

Catania,
Nuoto CT-Lavagna 90 Dimeglio 9-5

IMG 20170610 WA0012
NUOTO CT: Graziano, Catania, Maiolino, La Rosa 3, Sparacino, Ferlito, Torrisi 4, Condemi, Scollo, Privitera 2, Russo, Stojcic, Pellegrino. All. Dato.
LAVAGNA 90 DIMEGLIO: Graffigna, Bassani 1 (1 rig.), Luce, Pedroni, Pedroni, Cimarosti 2, Solari, Cotella, Martini 2, Casazza. All. Risso.
Arbitri: Pascucci e Rotondano
Note: parziali 3-0, 3-0, 1-3, 2-2. Lavagna con 10 giocatori a referto. Spettatori 500 circa. Superiorità numeriche: N. Catania 4/8, Lavagna 1/7 +1 rigore. nessun espulso, nessuno uscito per limite di falli.

Una Nuoto Catania in palla batte il Lavagna alla "Scuderi", dimostrando una miglior qualità offensiva contro avversari decimati dalle assenze. Torrisi (4 reti), La Rosa (tre) e Privitera (doppietta), affossano gli ospiti già dopo due tempi chiusi sul 7-0. Dopo la rete in apertura del terzo di Torrisi, parte una mini rimonta degli ospti grazie alle doppiette di Martini e Cimarosti. Sul 7-4, La Rosa stoppa ogni velleità del Lavagna. Le reti di Bassani su rigore e ancora di Torrisi chiudono il punteggio e rimandano tutto al ritorno di mercoledì prossimo, quando i liguri dovranno mettere in acqua ben altri argomenti per avere la meglio sui siculi.

Firenze,
RN Florentia-Campolongo Hospital RN Salerno 12-11 dtr (8-8)

florentia

RN FLORENTIA: Cicali, Generini, Cranco, Coppoli 2, Turchini, Colombo, Bosazzi, Dani, Turchini, Tomasic, Astarita 4, Di Fulvio 2, Sammarco. All. De Magistris.
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Noviello, Momente', Maras 3 (2 rig.), Migliaccio 1, Pasca Di Magliano, Pica, De Luce 2, D'angelo, Gallozzi, Parrilli, Saviano, Ingrosso, Scotti Galletta 2. All. Citro.
Arbitri: Piano e Sponza
Note: parziali 4-3, 0-0, 2-3, 2-2. Spettatori 300 circa. Tomasic (F) ha fallito un rigore nel secondo tempo (fuori). Usciti per limite di falli: Generini e Colombo (F), Gallozzi (S). Superiorità numeriche: Florentia 4/11 + 1 rigore fallito, Salerno 4/8 +2 rigori. Ai rigori: Coppoli (F) gol, Parrilli (S) parato, Cranco (F) parato, Pasca (S) gol, A. Di Fulvio (F), gol, D'Angelo (S), parato, Astarita (F) gol, Maras (S) gol, Tomasic (F) parato, Migliaccio (S) gol; Coppoli (F) gol, Parrilli (S) parato.

La Florentia batte ai rigori ad oltranza un'otttima Campolongo Salerno e tira un sospiro di sollievo. Nonostante i due rigori falliti dal centroboa Tomasic (uno del possibile 5-3), i gigliati di De Magistris vincono al secondo giro di lotteria cgrazie al gol di Coppoli e la parata di Cicali su Parrilli. Il match aveva visto grande equilibrio con un ottimo Astarita (quaterna) che col mancino ha spadroneggiato nella primametà di gara chiusa 4-3 per i padroni di casa. Poi dopo uno 0-0 di secondo quarto, la doppietta di Maras su rugore ha portato sul 5-5 gli ospiti nel terzo tempo. Agguantato il pareggio, il Salerno ha provato addirittura a vincerla con una doppietta dell'evergreen, ex Settebello, Andrea Scotti Galletta che aveva piazzato la doppietta nel quarto periodo. Sul meno uno la rete con l'uomo in più ad un minuto dalla fine di Andrea Di Fulvio, ha portato le squadre ai tiri dai 5 metri.

FINALI PLAYOUT

Frosinone,

RN Frosinone-RN Sori 2-4
fro sori

RN FROSINONE: Lanotte, Carchiolo 1, Murro, Bardella, Vitale, Perazzetti 1, Spinelli, Ceccarelli, Onida, Manzo, Salvatori, Carnevali, Vespa. All. Lorenzini
RN SORI: Agostini, Elefante, Rezzano, Megna, Froda', Stagno 1, Timossi, Percoco 1, Penco 2, Zunino, Giacobbe, Loomis, Benvenuto. All. Cipollina
Arbitri: Carmignani e Centineo
Note: Spettatori 100 circa. Parziali 0-1, 1-2, 0-1, 1-0. Nessun giocatore espulso. Uscito per limite di falli Froda' (S) a 2.54 del 4 tempo. Superiorità numeriche: Frosinone 1/9, Sori 2/7.

Colpo in trasferta nella gara 1 dei playout per il Sori. Punteggio basso, sbloccato per i liguri da Penco per l'uno a zero del primo tempo. Raddoppia Stagno a 3:21 del secondo tempo prima che i padroni di casa accorcino le distanze con Carchiolo. Ancora Penco riporta gli ospiti sul doppio vantaggio prima del cambio vasca. Percoco indirizza definitivamente la gara con la rete del 4 a 1 che taglia le gambe ai laziali. Perazzetti segna il gol del definitivo 4 a 2. Tra quattro giorni in casa i ragazzi di Cipollina hanno la grande occasione di chiudere i giochi.

Chiavari,
Chiavari Nuoto-Roma 2007 Arvalia 8-9 dtr (6-6)

derby chiavari lavagna pallanuoto

CHIAVARI NUOTO: Massaro, Ghio 1, Dainese 1, Prian, Oliva 1, Barrile 2, Marciano 1, Baccarezza, Raineri, Barattini, Croce, Giusti, Grassi Lucetti. All. Mangiante.
ROMA 2007 ARVALIA: Rossi, Sebastiani, Re 1, Mazzella Di Bosco, Lisi 1, Di Santo, Ferrante 2, Sacco, Sebastiani 1, Spiezio 1, Gilardi. All. Bevilacqua.
Arbitri: Cataldi e Colombo
Note: Spettatori 150 circa. Roma 2007 Arvalia con 11 giocatori a referto. Parziali 3-2, 1-1, 2-2, 0-1. Ai rigori: Marciano (C) gol, Sacco (R) gol, Oliva (C) parato, Re (R) gol, Dainese (C) parato, Ferrante (R) gol, Barrile (C) gol, Sebastiani (R) parato, Prian (C) fuori. Nessun giocatore espulso. Usciti Raineri (C) e Giusti (C) per limite di falli nel quarto tempo. Superiorità numeriche: 2/8 Chiavari, 2/10 Roma.

Gara 1 della finale playout al cardiopalma tra Chiavari Nuoto e Roma 2007 Arvalia. Subito lo spettacolo con il botta e risposta tra le due formazioni firmato da Marciano, Sebastiani, Oliva e Ferrante. A sei secondi dalla sirena è Ghio a portare i padroni di casa sul momentaneo 3-2. Prima del cambio vasca Spiezio e Barrile confermano il punteggio sul +1 Chiavari. Parziale di parità anche nel terzo quarto. Lisi regala il sorriso ai capitolini agguantando il 6-6 finale e portando il match ai rigori a quattro minuti e mezzo dalla fine. La lotteria dei tiri da fermo sorride agli ospiti che vincono per 9 a 8. Decisivi per le calotte bianche gli errori di Oliva, Dainese e Prian.
Letture: 106

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »