Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

A1. Vola Florentia, ko Cosenza e Rapallo
Pubblicata il 11/12/2017
 
A1. Vola Florentia, ko Cosenza e Rapallo
Stampa Fin
A1. Vola Florentia, ko Cosenza e Rapallo
Dopo i tre anticipi, tra le giornate di martedì e mercoledì, si completa il quadro dell'ottava giornata della serie A1 maschile. Quattro partite nel palinsesto del sabato pomeriggio. Seconda vittoria consecutiva in trasferta per Posillipo che, dopo Bogliasco, sbanca Torino e supera 8-7 la Reale Mutua Torino 81 Iren; comodi successi di Bogliasco Bene 15-10 con la Pallanuoto Trieste e Florentia 15-9 con Acquachiara ATI 2000. Chiude la giornata il posticipo tra Lazio Nuoto e Seleco Nuoto Catania - nella piscina dei mosaici al Foro Italico di Roma - con il successo dei biancocelesti 12-8.
LE PARTITE DEL SABATO. Sogna la final six la RN Florentia che domina 19-5 l'Acquachiara Ati 2000, mandando a segno otto giocatori di movimento - cinquina di Bini e quaterne di Razzi e Astarita - e difendendo quattro azioni in inferiorità numerica sulle sole cinque concesse.
Torna al successo, che mancava dalla seconda giornata, la Bogliasco Bene 15-10 che supera la Trieste Pallanuoto che - due punti in sette partite - prosegue nel suo momento no. Giuliani avanti 3-2 con Petronio ma poi è dominio dei liguri che strappano con due mini break: il primo griffato da Brambilla e Guidaldi sigla il 7-4; il successivo dalla doppietta di Guidaldi e da Di Somma l'11-6 dopo tre minuti del terzo quarto.
Il Circolo Nautico Posillipo si impone di misura in casa della Reale Mutua Torino 81 Iren su cui pesa il rigore sbagliato da Vuksanovic (traversa) nel terzo tempo. I rossoverdi allungano 5-3 a inizio del terzo tempo - unico break del match - ma i piemontesi ristabiliscono l'equilibrio con Azzi e Novara (5-5); in seguito Daniel Presciutti replica a Cuccovillo (6-6) e Gandini a Marziali (7-7) che a tre minuti dalla fine trova il jolly da tre punti per l'8-7, che fa uscire i partenopei dalla zona play out nella quale resta Torino.
Importante vittoria della Lazio Nuoto in chiave salvezza con la Seleco Nuoto Catania. Equilibrio e girandola di gol nel primo periodo che si conclude sul 3-3. Brilla Danilovic, autore di una doppietta. I biancocelesti imprimono la prima accelerata nel secondo tempo con il break di 3-0 firmato dalla doppietta di Cannella e la rete di Spione (6-3). Kovacic e Maddaluno siglano il 7-4 con cui si va al cambio vasca. Nel terzo tempo gli ospiti si portano per due volte a -2 con Privitera e Zivkovic, intervallati dalla rete di Leporale. Arriva il nuovo break dei ragazzi di Sebastianutti che piazzano 4 gol consecutivi con Leporale (doppietta), Cannella e Giorgi; è il 12-6 che chiude i giochi. Le reti finali di Lucas e Russo rendono la sconfitta siciliana meno pesante. Lazio a metà classifica dopo un convincente avvio di campionato, Catania ad un passo dalla zona playout.
L'ANTICIPO DI MERCOLEDi'.Nel secondo anticipo della serie A1 maschile la Pro Recco batte facilmente 16-2 l'Ortigia, mandando a segno otto giocatori di movimento con quaterna di Mandic. Dura poco più di un tempo l'equilibrio: liguri avanti 2-0 con Mandic e Gitto ma i siciliani restano in scia con Vapenski. Poi i campioni d'Italia blindano la porta di Volarevic per diciotto minuti e si portano sul 14-1 con le doppiette di Mandic, Molina Rios, Di Fulvio ed Echenique Saglietti e i gol di Aicardi, Bruni, Alesiani. Tra i biancoverdi esordio del quindicenne Francesco Cassia, prodotto del vivaio siracusano.
Nella partita che vale il terzo posto, tarsmessa in diretta da Waterpolo Channel con telecronaca di Ettore Miraglia e commento tecnico di Francesco Postiglione, il Banco Bpm Sport Management batte 14-6 la Canottieri Napoli e si prende la parziale rivincita sui napoletani che la scorsa stagione gli sono finiti davanti. Triplette di Petkovic e Luongo. Sabato 9 dicembre il resto della giornata. Seguono risultati, playbyplay, programma e arbitri.
LA DIRETTA DI WATERPOLO CHANNEL. Il Banco BPM Sport Management e la Canottieri Mapoli si affrontano nel match che vale il terzo posto, alle spalle delle due capolista Pro Recco e AN Brescia. Il campionato scorso si era concluso con la squadra di Paolo Zizza terza, davanti a quella guidata da Marco "Gu" Baldineti da sette stagioni consecutive. Vincono i mastini 14.6. La prima conclusione di Campopiano va fuori dallo specchio di porta; dall'altra parte occasionissima per Luongo a tu per tu con il portIere (para Vassallo). Drasovic spezza l'equlibrio dopo 3'17" di gioco, alla prima superiorità numerica; trascorrono altri due minuti e mezzo e Campopiano segna il pareggio napoletano ancora con l'uomo in più (giro palla ed entrata con un tiro potente). Luongo riporta in vantaggio il Banco a 9 secondi dalla sirena del primo periodo (uomo in più perfetto finora per i mastini, 2/2). Nel secondo tempo le squadre appaiono più sciolte e producono più gioco. Il Banco mantiene il 100% con l'uomo in più (4/4) e la Canottieri gli tiene testa (3/5): sul 6-3 di metà gara pesano i gol a uomini pari di Luongo e Blary. Equilibrio fino ad un minuto e mezzo dal termine del terzo tempo, poi due ripartenze portate e finalizzate da Luongo e Mirarchi segnano il solco decisivo (10-5). Passerella finale per i ragazzi di Baldineti (che segue l'utlimo periodo dalla tribuna, dopo l'espulsione nel terzo) che allungano fino a +8 e rasentano la perfezione in 6 contro 5 (7/8). La Canottieri ha un solo acuto con Di Martire che si esibsce in una palomba che merita gli applausi del pubblico (400 spettatori circa).
L'ANTICIPO DI MARTEDI'. L'ottava giornata di serie A1 si è apre con RN Savona-AN Brescia. Colpo esterno dei lombardi che vincono 7-4 e si portano momentaneamente da soli in testa alla classifica a punteggio pieno. Inizio aggressivo degli ospiti che si portano sul 2-0 con Christian Presciutti e Bertoli. Accorcia Milakovic per i liguri ma è ancora Presciutti senior a rimettere la distanza di sicurezza tra i vice campioni d'Italia e la squadra di Angelini. Secondo parziale all'insegna dell'equilibrio con due gol per parte e si va al cambio vasca sul 5-3 in favore del Brescia che nella terza frazione la rete di Janovic ed il quarto sigillo di Christian Presciutti allunga utleriormente fino al 7-3. Non basta la rete del mancino Damonte nel quarto periodo a rimettere la partita in discussione. La Rari Nantes Savona resta al quinto posto con tredici punti.

Serie A1 maschile - 8^ giornata

martedì 5 Dicembre
RN Savona- AN Brescia 4-7

mercoledì 6 Dicembre
Pro Recco-CC Ortigia 16-2
Bpm Sport Management-Canottieri Napoli 14-6

sabato 9 Dicembre
Reale Mutua Torino 81-CN Posillipo 7-8
Bogliasco Bene-PN Trieste15-10
RN Florentia-Acquachiara 15-9
Lazio Nuoto-Seleco Catania 12-8

A1 femminile. Si gioca la sesta giornata della regular season. Nel lunch match L'Ekipe Orizzonte batte in trasferta il Bogliasco Bene 9-5 e mantiene la testa della classifica. Dopo un primo parziale combattutto, punto a punto, chiuso 3-2 per le catanesi, lo strappo decisivo arriva nella seconda frazione con le reti di Bianconi, Marletta e Van Der Sloot, intervallate dal gol di Cocchiere per le padrone di casa. Un gol per parte nel terzo periodo, siglate da Casey ed ancora dall'olandese Van Der Sloot (grande protagonista con 4 centri personali). Nell'ultimo quarto le ragazze di Martina Miceli legittimano la vittoria con Garibotti su rigore (che oggi festeggia il 28esimo compleanno) e Bianconi. Cocchiere fissa il risultato.
La Plebiscito Padova supera di misura 7-6 una NC Milano mai doma. Le patavine si portano avanti 3-1 in apertura; successivamente le lombarde ricuciono con la doppietta di Crevier; poi, dopo una serie di botta e risposta, il mini break determinante delle campionesse d'Italia con la doppietta di Barzon - che ne farà quattro - tra la fine del terzo e l'inizio del quarto tempo per il 7-5 che spezza definitivamente l'equilibrio.
La Waterpolo Messina passa in casa della Cosenza Pallanuoto, cancellando lo zero in classifica. Quanti rimpianti per le calabresi avanti 5-1 dopo sei minuti del secondo tempo e 5-2 a metà garà; poi si spengono le cosentine, che pagano lo 0/4 in superiorità numerica, e si accendono le siciliane che stampano un 4-0 di break: le firme di D'Amico - grande ex di turno - Radicchi, Amedeo, Brown e la doppia della cinese Brown valgono l'8-5 finale. Riposa la Rari Nantes Florentia.

LA DIRETTA DI WATERPOLO CHANNEL. Davanti alle telecamere di Waterpolo Channel - telecronaca di Ettore Miraglia e commento tecnico di Francesco Postiglione - la SIS Roma è travolgente. Batte il Rapallo 14-9 al termine di una partita dominata per lunghi tratti e ritrova la vittoria, dopo il digiuno durato 50 giorni (quella precedente l'aveva ottenuta il 21 ottobre, alla prima di campionato, con il Cosenza). Secondo stop per il Rapallo che veniva da tre successi consecutivi. In acqua ci sono otto delle 20 azzurre convocate da Fabio Conti per il prossimo common training con il Canada al Centro Federale di Ostia: Galardi, Picozzi, Sparano e Tabani nella SIS, Avegno, Cuzzupè, Gragnolati e Lavi nel Rapallo. La partita è vivace, le squadre sono ben disposte in vasca e molti gol di pregevole fattura. Dopo cinque minuti e mezzo il risultato è fermo sull'1-1: Picozzi segna il vantaggio in superiorità numerica, Avegno pareggia a 25 secondi di distanza dalla linea dei cinque metri. Di nuovo Picozzi (questa volta da posizone 1) e Tabani con la doppieta ravvicinata accendono la giostra giallorossa. Nei primi due tempi Roma rasenta la perfezione, ha un calo di attenzione nel terzo ma ritrova tutta la sua verve nell'ultimo periodo. Giallorossi avanti 10-4 dopo 21"20, poi gli ospiti, che sembrano poter ricucire lo strappo, si rifanno sotto; Avegno relizza il rigore intelligentemente guadagnato dalla giovanissima Gagliardi (16 anni compiuti a luglio) che vale il -3, poi si passa dal possibile -2 con Rapallo che non sfrutta il timeout al +4 di Roma, firmato da Picozzi. E' un gol pesantissimo quello dell'attaccante di Formiconi che chiude virtualmente il match con 8 minuti di anticipo. Ultimo tempo generoso da parte delle ragazze di Antonucci che mantengono alta la media gol in superiorità numerica (5/6). Tabani firma il poker personale a 80 secondi dalla sirena e diventa la migliore realizzatrice della partita; triplette, invece, per Picozzi e Gual nella Roma e Avegno nel Rapallo.

6^ giornata - sabato 9 dicembre

Bogliasco Bene-L'Ekipe Orizzonte 5-9
Cosenza Pallanuoto-Waterpolo Messina 5-8
Plebiscito PD-NC Milano 7-6
SIS Roma-Rapallo Pallanuoto 14-9
Letture: 300

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »