Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

Coppe. Bpm sotto di 1, Brescia e Recco ok
Pubblicata il 01/04/2018
 
Coppe. Bpm sotto di 1, Brescia e Recco ok
Stampa Fin
Coppe. Bpm sotto di 1, Brescia e Recco ok
La tripla sfida Italia-Ungheria finisce 2-1. Perde di misura il Banco Bpm Sport Management 9-8 (4-2, 0-0, 3-4, 2-2) contro il Ferencvaros a Budapest nell'andata della finale di Euro Cup maschile. Per la Sport Management, sempre sotto nel punteggio, il merito di esser rientrata fino al 7-7 dell'ultimo quarto col rigore di capitan Figlioli. Poi il serbo Jaksic e l'olimpionico trentanovenne mancino Madaras hanno fatto il break decisivo dimezzato poi nel finale da Luongo, che segna la rete della speranza in vista del ritorno che si giocherà alle piscine Manara il prossimo 18 aprile. Il Ferencvaros, detentore del trofeo che lo scorso anno battè i rumeni dell'Oradea nella doppia sfida in finale, ha avuto molto dai fuoriclasse il biolimpionico Denes Varga autore di una tripletta e l'evergreen Madaras classe 1979 che dispena una doppietta e tante giocate d'autore. Per i mastini doppiette degli azzurri Figlioli e Fondelli. (vai al tabellino)

PRIMA ASSOLUTA. I mastini di Verona che giocano a Busto Arsizio, vincono la doppia sfida in semifinale con il CN Marseille guidato dall'ex commissario tecnico del Settebello Paolo Malara, e si giocano il loro primo titolo europeo contro i detentori ungheresi del Ferencvaros che hanno eliminato i connazionali del Miskloci. Un grande risultato per la squadra guidata da quattro stagioni, ovvero dall'esordio in serie A1 del 2014, dal guru Marco Gu Baldineti che proverà ad alzare il primo alloro internazionale che l'Italia ha vinto già 10 volte su 19 finali dispuate. Il record è dell'AN Brescia con quattro titoli.

Albo d'oro Euro Cup
1993 Ujpest Budapest (Hun), 1994 Racing Roma, 1995 CN Barcelona (Esp), 1996 Pescara, 1997 Ujpest Budapest (Hun), 1998 Partizan Belgrado (Jug), 1999 UTE Budapest (Hun), 2000 Jug Dubrovnik (Cro), 2001 Mladost Zagabria (Cro), 2002 e 2003 Leonessa Brescia, 2004 CN Barcelona (Esp), 2005 Filanda Carisa Savona, 2006 Leonessa Brescia, 2007 Sintez Kazan (Rus), 2008 Shturm Cehov (Rus), 2009 Szeged (Hun), 2010 Akademija Cattaro (Mne), 2011 e 2012 RN Savona, 2013 Radnicki Kragujevac (Srb), 2014 Spartak Volgograd (Rus), 2015 CN Posillipo, 2016 AN Brescia, 2017 Ferencvaros (Ung).

CHAMPIONS LEAGUE. Undicesimo turno dei preliminari per le due squadre italiane. Impegni casalinghi per entrambe le squadre azzurre entrambe con squadre ungheresi. Per i campioni d'Italia della Pro Recco,a qualificazione acquisita in quanto ospitanti la Final Eight (passano le prime quattro dei 2 gironi), nessun problema e vittoria 8-5 alla Sciorba di Genova contro lo Szolnoki e score dei biancoazzurri a dieci vittorie ed una sconfitta nel girone B; nell'altro gruppo vince alla Manara l'AN Brescia 9-5 l'OSC Budapest (tripletta di Nicholas Presciutti) e si piazza al terzo posto con 20 punti uno sopra la Dynamo Mosca e i vicecampioni dello Jug Dubrovnik che cadono a Barceloneta 10-8.
Letture: 209

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »