Sabatoepallanuoto.it
Archivio News

A1 M. Big ok, Ortigia all'ultimo respiro
Pubblicata il 12/01/2019
 
A1 M. Big ok, Ortigia all'ultimo respiro
Stampa Fin
A1 M. Big ok, Ortigia all;ultimo respiro
Avanti senza pause l'A1 maschile. Di scena la tredicesima giornata, penultima d'andata. In diretta su Waterpolo Channel, con telecronaca di Ettore Miraglia e il commento tecnico di Francesco Postiglione, Pallanuoto Trieste-CC Ortigia che danno spettacolo e gol (ventisette) con i giuliani sempre sotto ma sostenuti dall'ottimo Mezzarobba. Il millenials con colpi d'autore, porta con una tripletta i padroni di casa in vantaggio 13-12 a tre minuti dal termine; la classe e l'esperienza di Espanol però risulta decisiva con l'attacante iberico che piazza la doppietta in extraman e dà il successo ai biancoverdi confezionando una quaterna da mvp. Tre punti d'oro per l'Ortigia in chiave playoff con le sconfitte di Quinto e Florentia che la avvicinano al sesto posto lontano solo un punto. Proprio le due rivelazioni del campionato escono malconce dagli scontri con le big. Mai in discussione il derby di Genova con la Pro Recco che batte l'Iren Quinto 14-5. La cinquina di Aicardi per i tredici di Rudic sempre al comando con 36 punti in coabitazione col Brescia (scontro diretto a favore dei campioni d'Italia). A tre lunghezze si conferma la Sport Mangement che dopo la bella vittoria in Champions League contro lo Spandau regola 11-7 la volenterosa RN Florentia. Il serbo Drasovic (tripletta) e il mancino Damonte (doppietta) spingono subito i mastini a doppiare gli avversari a metà tempo (8-4); la Florentia accorciacon la tripletta di Coppoli ma deve cedere al maggior lignaggio dei padroni di casa. Vittoria playoff per il Posillipo che sbanca il Foro Italico mettendo in crisi la Roma. Rossoverdi avanti già 5-1 a metà gara (doppiette di Manzi e Di Martire) e giallorossi incapaci di concretizzare ben otto superiorità numeriche concesse su nove. Alla fine Paskovic e Lapenna dimezzano lo svantaggio, ma non guariscono la classifica dei romani a secco ormai da cinque giornate.
Vince la paura nel primo anticipo a Casoria dove la RN Savona acciuffa il pareggio all'ultimo respiro nello scontro salvezza con la Canottieri Napoli. Proprio la rete in extraman del croato Milakovic (tripletta e mvp) che battezza il palo alla destra di Vassallo ad un secondo dal termine dà il 7-7 ai biancorossi, che impattano una partita sempre a rincorrere. Per i giallorossi del Molosiglio, sempre due punti di vantaggio sui liguri, doppiette di Vukicevic e Del Basso e il rammarico di non aver chiuso prima il match sbagliando qualche chances in superiorità numerica. Vittoria salvezza anche per la Nuoto Catania che lascia ferma a un punto la RN Bogliasco sconfitta 15-9 alla "Scuderi". Bella prova per gli etnei che vanno subito forte 3-0, 7-3 a metà tempo e con la quaterna di Cuccovillo, stordiscono i liguri che reagiscono solo sotto di nove reti (15-6) con la tripletta di Ravina che rende meno pesante la sconfitta. Ventiquattro reti tra Lazio e Brescia per lo show al Foro Italico che premia i lombardi secondi della classe che passano 17-7. Rondinelle prive di Figlioli conducono 9-3 già a metà tempo e mettono subito in chiaro le cose con le tripletta dell'olimpionico croato Muslim al centro e quella dell'evergreen trentaseienne Christian Presciutti. La Lazio tiene fino al 13-7 e poi cede in un finale solo biancoazzurro.

A1 maschile

13^ giornata - sabato 12 gennaio

Canottieri Napoli-RN Savona 7-7

Nuoto Catania-Bogliasco Bene 15-9

Lazio Nuoto-AN Brescia 7-17

Pallanuoto Trieste-CC Ortigia 13-14 - live su Waterpolo Channel

Pro Recco-Iren Genova Quinto 14-5

Roma Nuoto-CN Posillipo 3-6

Sport Management-RN Florentia 11-7
Letture: 29

Carpisa


Yamamay


Jaked More than skin


Ariston



Pierpaolo Capano
by
sabato è pallanuoto


:: website project by :: www.yes.it
Amministrazione »